San Bernardino, nel Cilento il culto alle pendici del Monte Stella

San Bernardino, nel Cilento il culto alle pendici del Monte Stella

San Bernardino può apparire come un culto poco rappresentato in Cilento essendo chiaramente confinato in una corona di luoghi piuttosto circoscritta. Restano però evidenti alcune tracce che racchiudono una storia secolare. I luoghi e le tradizioni che si annidano nell’orbita del Monte Stella, favoriscono il tramando di una storia comunque affascinante.

Alle pendici del Monte Stella

Il culto di San Bernardino appare limitato in quelle terre che, storicamente, hanno dato vita al Cilento. Sono piuttosto scarne le realtà che conservano memorie relative al culto del Santo da Siena. Una fugace indagine, in tal senso, può concentrarsi sul territorio che costituisce il versante interno del Monte Stella. E in effetti, tra le colline che dipanano da questa storica montagna, si annidano alcune pagine di storia che annoverano la presenza di San Bernardino. Se osserviamo le architetture e ci limitiamo alla sola componente spirituale, è chiaro che il Santo da Siena riveste un ruolo marginale in tutto il territorio, ma se ben si osserva allora possono riaffiorare contesti socio-culturali che vanno ben oltre il solo aspetto religioso. In questo breve viaggio, dunque, faremo poche tappe, partendo dal luogo che maggiormente evoca la leggendaria presenza di San Bernardino da Siena nel Cilento: il convento di San Francesco.

Il ‘Convento di San Francesco’, un’eredità di San Bernardino

Secondo la tradizione il convento francescano situato tra le frazioni di San Martino (Laureana) e Rocca (Lustra, territorio da cui oggi dipende amministrativamente), fu fondato da San Bernardino da Siena nella prima metà del XV secolo. Diverse sono le tracce architettoniche dei francescani nel territorio (Agropoli, Gioi), spesso tratteggiate da laboriose leggende; nonostante ciò, ad acquisire maggiore notorietà nel tempo, è stato senz’altro il convento di Lustra.

Cilento - Convento di San Francesco, Lustra
Convento di San Francesco

Non a caso è quello anche conosciuto proprio come ‘San Francesco del Cilento’, non solo per la sua posizione ma anche e soprattutto per la sua importanza, mantenuto, tra l’altro, per diversi secoli. Infatti, per lunghi periodi si è distinto per le attività svolte dai frati a sostegno del popolo, riuscendo ad imporsi come punto di riferimento spirituale, sociale ed economico. A tal proposito va ricordato che gli spiazzi antistanti ancora oggi sono scenario di due importanti fiere: ‘San Francesco’ e ‘delle Palme’.

San Bernardino nel Cilento

Spostandoci di appena qualche chilometro dal convento di San Francesco raggiungiamo Torchiara. Qui vi si trova una chiesetta intitolata a San Bernardino da Siena. La cappella venne consacrata nella seconda metà del XVI secolo e si suppone che la costruzione si da ascrivere agli stessi anni. Il culto da allora fa parte della tradizione locale. Una discreta memoria si conserva anche nel territorio di Sessa Cilento e, in diversi casi, è evidente nella toponomastica con la titolazione di alcune vie. Proseguendo oltre troviamo Stella Cilento. Anche qui è presenta una cappella che porta il nome del Santo da Siena. La tradizioni, oltre che di un momento religioso, a Stella Cilento si arricchisce di un aspetto sociale. Infatti vi si tiene una piccola fiera che, di anno in anno, annuncia la ricorrenza di San Bernardino.

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte è nato ad Agropoli (Sa) nel 1982. Si laurea in Lettere con una tesi sul dialetto cilentano, una delle principali tematiche trattate nei suoi lavori. Giornalista pubblicista, coltiva la sua passione per la scrittura attraverso contribuiti soprattutto di carattere culturale. Si occupa di tradizioni, con particolare attenzione alla componente religiosa, tramite ricerche originali e personali. Racconta il Cilento attraverso fatti e memorie. È ideatore e gestore del blog cilentoitalia e dal 2019 di lineacilento.it. Appassionato di gastronomia realizza volentieri articoli di cucina. Per contatti: info@lineacilento.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 5 =

error: Content is protected !!