San Nicola, luoghi e tradizioni tra le comunità del Cilento

San Nicola, luoghi e tradizioni tra le comunità del Cilento

San Nicola di Bari (o di Myra), detiene il primato sulle titolazioni parrocchiali della diocesi di Vallo della Lucania, secondo solo alla Vergine Maria che conserva il valore assoluto. L’ampia diffusione del culto è certamente dovuta al passaggio dei monaci basiliani. Nel Cilento la ricorrenza è molto sentita e partecipata. Inoltre, considerando la memoria che cade agli inizi di dicembre, la festività si ripete spesso in forma votiva in altri periodi dell’anno.

San Nicola, i luoghi nella Diocesi di Vallo della Lucania

San Nicola, special modo in passato, è stato invocato contro il diavolo e anche contro peste e carestie. Tra l’altro è protettore dei bambini. In Cilento risente fortemente dei diversi patronati, tanto da prevalere nella dedicazione di numerose parrocchie: ben venti. Le ritroviamo ad Alfano, Campora, Ceraso, Monte Cicerale, Castinatelli, Gioi, Abatemarco, Omignano, Piaggine, Perito, Prignano, Rofrano, Valle Cilento, Stella Cilento. Addirittura due parrocchie in alcuni comuni. È il caso di Ascea e Catona, Pollica e Galdo, Centola e San Nicola (frazione che ne ha assunto anche il nome). A Gioi è compatrono insieme a Sant’Eustachio. A Novi Velia, pur essendo patrono, non ha la titolazione della parrocchia che, invece, è dedicata a Santa Maria dei Longobardi. Inoltre, un culto molto sentito è presente a Vallo della Lucania, nel rione Spio. Infine, oltre alle memorie che emergono dalla toponomastica locale, ebbene ricordare la presenza di San Nicola a Capograssi (Serramezzana).

San Nicola

Curiosità

In contrapposizione alla capillare diffusione del culto per il Santo di Bari, una curiosità emerge tra due paesi vicini. Le frazioni di Futani, Castinatelli ed Eremiti, affidano la loro protezione a San Nicola. Mentre la prima al Vescovo di Myra, la seconda a San Nicola da Tolentino. A Prignano, invece, il Lunedì dell’Angelo, si svolge con teatralità, la narrazione di due miracoli compiuti da San Nicola. L’opera dei turchi si inserisce tra le sacre rappresentazioni messe in scena nel Cilento. A Vallo della Lucania si celebra nel rione Spio. Qui il falò riaccende la tradizione. Una delle chiese più antiche del territorio è di certo quella esistita nel vecchio abitato di Sacco. Sono ancora riconoscibili parte delle mura perimetrali. Ha conservato il titolo parrocchiale fino a quando il paese fu abbandonato. Il nuovo nucleo affidò la sua protezione a San Silvestro Papa.

Sacco, chiesa di San Nicola
Chiesa di San Nicola, Sacco (foto Lucia Cariello)

San Nicola, il 6 dicembre e le ricorrenze votive

Il 6 dicembre ricade sul finire dell’autunno, quando le condizioni meteorologiche non sempre sono favorevoli. Molte comunità, nell’occasione si limitano ad una concezione religiosa. Ciò nonostante, la ricorrenza è sentita e partecipata. Il momento più significativo è senza dubbio la tradizionale processione. Nel periodo estivo, invece, la festività è spesso riproposta con programmi più ampi che oltre alle celebrazioni prevedono spazi ludici. Talvolta queste occasioni sono volute per consentire la partecipazione anche di coloro che risiedono fuori dai paesi di origine. Nella maggior parte dei casi le ritroviamo ad Agosto. La prima domenica, a Perito si ripete la memoria del Patrocinio. Nella stessa occasione il Vescovo di Myra esce in processione a Valle Cilento. Qui, alle pendici del Monte Stella, si ricorda anche nell’ultima domenica di Aprile. La seconda domenica, invece, si celebra a Stella Cilento. A Gioi si festeggia il 18, mentre il giorno prima a Novi Velia.

Giuseppe Conte

Giornalista pubblicista, coltiva la passione per la scrittura attraverso contribuiti soprattutto di carattere culturale. Si occupa di tradizioni, con particolare attenzione alla componente religiosa, tramite ricerche originali e personali. Appassionato di gastronomia realizza volentieri articoli di cucina. Per contatti: info@lineacilento.it

Un pensiero su “San Nicola, luoghi e tradizioni tra le comunità del Cilento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × uno =

error: Content is protected !!