Cardile, un fumetto che racconta la storia: ‘i fratelli Riccio’

Cardile, un fumetto che racconta la storia: ‘i fratelli Riccio’

Cardile è un piccolo paese del Cilento che, tra le sue pagine, annovera una lunga storia fatta di miti e di eroi. Nel 2011 nasce in paese un Oratorio che ha lo scopo di promuovere attività sociali e ricreative, ponendo al centro la valorizzazione del territorio. Per conoscere nello specifico ogni aspetto legato alla comunità di Cardile, è possibile visitare il sito internet dedicato al paese.

Cardile

Cardile è una frazione di Gioi, comune collinare della parte Sud della provincia di Salerno, che rientra nel perimetro del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il paese, a differenza del capoluogo che è posto sulla sommità di un colle in posizione dominante, si adagia sul versante della collina. L’abitato fiancheggia la strada provinciale che unisce Gioi al vicino territorio di Moio della Civitella. Nel cuore del paese si trova la chiesa parrocchiale dedicata a San Giovanni Battista, patrono del piccolo centro cilentano. La ricorrenza, che si celebra il 24 giugno, rappresenta una delle festività principali. Inoltre, la comunità, è molto devota a San Rocco che ha una piccola cappella poco distante, mentre, fuori dal perimetro urbano, in direzione Gioi, si trova la chiesetta dedicata alla Madonna del Carmine, altra figura a cui i cardilesi sono molto legati.

fumetto martiri riccio
una scena del fumetto

Cardile: i fratelli Riccio

Nel corso del tempo, soprattutto a partire dagli anni ‘90 del secolo scorso, le associazioni locali, animano il paese proponendo diverse iniziative culturali, nate con lo scopo di valorizzare le bellezze e la storia del posto. Sappiamo che le origini del borgo risalgono a tempi antichi: Le pagine di storia più significative per la vita del paese, le ritroviamo nella prima metà del XIX secolo. Cardile ha dato i natali ai fratelli Davide, Alessandro e Licurgo Riccio. I tre fratelli, iscritti alla Carboneria, parteciparono attivamente ai moti del 1820 e quando partirono alla volta di Napoli per ottenere dal re il riconoscimento dei diritti del popolo nella Costituzione, di ritorno, portarono la bandiera a Cardile e, quindi, inalberarono nella piazza di Cardile il primo tricolore, come attestato dagli atti dei processi politici della Gran Corte Criminale, custoditi presso l’Archivio di Stato di Salerno, facendo gran festa in paese.

fumetto martiri riccio
una scena del fumetto

Il fumetto

Per celebrare i ‘Martiri Riccio’, nasce l’idea di realizzare un fumetto che si inserisce tra le attività dell’Oratorio ANSPI ‘San Giovanni Bosco’ di Cardile. <<L’iniziativa del fumetto è finalizzata a far conoscere una pagina di storia locale e attraverso le vignette a colori sensibilizzare i giovani alla lettura poco praticata oggi dalla nuove generazioni>> dichiara la prof. ssa Clelia Parrillo, presidente dell’Oratorio. I lavori sono in corso, e vedono impegnati il disegnatore Luigi Barricelli, la colorista Giusy Ianniello, della scuola di fumetto comix di Napoli, lo sceneggiatore Antonio Mondillo. Il soggetto è tratto dal film “Bagliori nell’alba” realizzato dall’Associazione “Martiri Riccio” di Cardile nel 2010, con la sceneggiatura di Maria Scarpa De Masellis Palazzo e la regia di Maurizio Iacovazzo.

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte è nato ad Agropoli (Sa) nel 1982. Si laurea in Lettere con una tesi sul dialetto cilentano, una delle principali tematiche trattate nei suoi lavori. Giornalista pubblicista, coltiva la sua passione per la scrittura attraverso contribuiti soprattutto di carattere culturale. Si occupa di tradizioni, con particolare attenzione alla componente religiosa, tramite ricerche originali e personali. Racconta il Cilento attraverso fatti e memorie. È ideatore e gestore del blog cilentoitalia e dal 2019 di lineacilento.it. Appassionato di gastronomia realizza volentieri articoli di cucina. Per contatti: info@lineacilento.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − quattordici =

error: Content is protected !!