San Teodoro, nel Cilento una piccola comunità devota al ‘soldato romano’

San Teodoro, nel Cilento una piccola comunità devota al ‘soldato romano’

Il 9 novembre si ricorda San Teodoro Martire. Nel Cilento vi è una sola parrocchia che porta questo titolo da cui ha mutuato il nome anche un piccolo casale dalla storia secolare: San Teodoro per l’appunto. Si tratta di una delle due frazioni che fanno parte del Comune di Serramezzana, sul versante marino dell’antico ‘Monte Cilento’.

L’antico ‘Casalis Santi Todari’

Del Comune di Serramezzana, storicamente uno dei centri meno popolati dell’intera Campania, fanno parte anche due piccole frazioni: Capograssi e San Teodoro, tutti situati sul versante tirrenico del Monte Stella. I tre paesi, nonostante la poca ampiezza demografica che nel corso del tempo ha oscillato poco, conservano una storia secolare, condivisa solo negli ultimi secoli. Nei tempi più antichi, invece, ognuno di loro ha costruito le proprie vicende. Dell’antico Casalis Santi Todari, in particolare, abbiamo le prime notizie a partire dal XII secolo. L’abitato si concentra lungo la via principale. Si tratta della parte più moderna, mentre il centro storico si annida nella zona più bassa del paese intorno alla chiesa parrocchiale. Popolarmente, questo rione, è chiamato dagli abitanti ‘Casaletto’, evocando la nascita del paese. Dalle vie silenziose è possibile volgere lo sguardo sulla campagna circostante in cui si alternano vecchi uliveti alla verdeggiante macchia mediterranea.

Panorama di San Teodoro
Panorama di San Teodoro e sullo sfondo Capograssi, Serramezzana (foto Rosa Squillaro)

La chiesa di San Teodoro

La chiesa, ben inserita nel tessuto urbano, si mostra in tutta la sua naturale bellezza. Il colore della pietra ricalca le antiche architetture che ricordano con semplicità una tipica chiesetta cilentana. La facciata è affiancata da un sobrio campanile. L’interno conserva i segni di una devozione maturata nel corso dei secoli. In posizione centrale si trova la nicchia in cui è custodita l’immagine di San Teodoro. A tal proposito è da ricordare che un piccolo primato si detiene in paese: questa parrocchia è l’unica all’interno della Diocesi di Vallo della Lucania a portare questo titolo. Non si conoscono con esattezza le vicende della stessa, ma si intuisce che la chiesa di San Teodoro sia stata sempre il riferimento spirituale per questa modesta comunità. In passato vi facevano riferimento anche alcune famiglie che abitavano in contrade prossime ad Agnone, prima dell’istituzione della parrocchia in questa frazione marina di Montecorice.

San Teodoro
San Teodoro

La festività e le tradizioni

E’ evidente che il nome del paese sia legato alla figura del Santo Patrono, San Teodoro per l’appunto. Da qui nasce quella storia che riflette i canoni tipici della cultura cilentana: la festività patronale, infatti, rappresenta l’apice delle tradizioni locali. La ricorrenza ci tiene il 9 novembre ed è come riassaporare il senso di appartenenza e di unione che caratterizza le tante realtà del Cilento. Ognuna di loro conserva gelosamente le sue consuetudini; ciò si ripete anche a San Teodoro. Spesso è difficile cogliere l’essenza più profonda che ha maggiormente inciso sulla nascita di una comunità; tuttavia dai riti più comuni è possibile almeno immaginare come il tempo abbia potuto intrecciarsi con la storia di un paese come San Teodoro, lasciando vivo nella memoria il ricordo di una quotidianità che qui, più che altrove, sembra restare attaccata alle sue radici.

San Teodoro
San Teodoro

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte è nato ad Agropoli (Sa) nel 1982. Si laurea in Lettere con una tesi sul dialetto cilentano, una delle principali tematiche trattate nei suoi lavori. Giornalista pubblicista, coltiva la sua passione per la scrittura attraverso contribuiti soprattutto di carattere culturale. Si occupa di tradizioni, con particolare attenzione alla componente religiosa, tramite ricerche originali e personali. Racconta il Cilento attraverso fatti e memorie. È ideatore e gestore del blog cilentoitalia e dal 2019 di lineacilento.it. Appassionato di gastronomia realizza volentieri articoli di cucina. Per contatti: info@lineacilento.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + dieci =

error: Content is protected !!