San Mauro la Bruca, la festività patronale: l’ultima domenica di agosto

San Mauro la Bruca, la festività patronale: l’ultima domenica di agosto

Il territorio di San Mauro la Bruca comprende il capoluogo e una piccola frazione: San Nazario. I due paesi, posti a poca distanza tra loro, vantano una lunga storia, ancora testimoniata nelle architetture e soprattutto nell’onomastica. Il culto per San Mauro è vivo e resiste da diversi secoli. La comunità esprime la sua grande devozione verso l’Abate in tre momenti dell’anno: a gennaio, ad aprile e in agosto.

La storia di San Mauro e San Nazario

Il territorio di San Mauro la bruca conta circa 600 abitanti divisi fra il capoluogo e San Nazario. Entrambi sono piccoli centri le cui origini affondano le radici in tempi remoti. La storia di questi paesi, però, non è del tutto nota, special modo nelle fasi iniziali. È accettabile ipotizzare che a metà dell’XI secolo, quello che poteva essere il primo nucleo di San Mauro, fu progressivamente abbandonato e ricostruito più a monte, arroccandosi in una posizione più salubre. Fu in quegli stessi anni che venne riedificata anche la chiesa parrocchiale, ricostruita ancora una volta nel corso dell’Ottocento. Se la storia del capoluogo rimane ancora per molti tratti avvolta nel mistero, diversa è la situazione per San Nazario. La frazione, infatti, può vantare una storia più lineare indubbiamente legata all’Abbazia ove, secondo la tradizione, nel 940 riceve l’abito monastico San Nilo da Rossano.

San Mauro la Bruca
San Mauro la Bruca (foto wikipedia)

Tra fede e devozione: il ‘Miracolo Eucaristico’ e la ‘Galleria Spina’

Tra le colline verdeggianti San Mauro gode di una buona posizione panoramica che spazia fino all’incantevole costa in cui si protrae il mitologico Capo Palinuro. Sul versante che degrada verso il mare venne costruita la linea ferrata in cui trovò spazio anche la Stazione di San Mauro. Proprio ai binari sono legate le vicende del 14 gennaio 1889, vigilia della festa patronale. Si racconta che un gruppo di operai lavorava all’imbocco della ‘Galleria Spina’; furono salvati da un crollo grazie all’intercessione di San Mauro. Il paese sarà nuovamente scenario di un ‘miracolo’ il 25 luglio del 1969. Nella notte ignoti penetrarono nella chiesa parrocchiale e, oltre a diversi oggetti sacri, trafugarono le Ostie consacrate custodite nel Tabernacolo. Gettate all’uscita, sono state rinvenute e raccolte il mattino seguente. Da allora sono custodite in chiesa che, proprio per questi eventi, divenne ‘Santuario Eucaristico’.

San Mauro la Bruca, Santuario Eucaristico
San Mauro la Bruca, Santuario Eucaristico

San Mauro la Bruca: la festività patronale

La comunità affida la sua protezione a Sant’Eufemia, che si celebra il 16 settembre, e a San mauro Abate, la cui ricorrenza si ripete tre volte all’anno. Il 15 gennaio è la festa liturgica, mentre l’ultima domenica di aprile e di agosto si celebra una ricorrenza votiva. L’appuntamento estivo è il momento più partecipato. Richiama tanti sanmauresi che risiedono anche fuori dal paese natìo e numerosi devoti che provengono dai paesi vicini, in particolare da Rodio. Con quest’ultimo si origina uno storico ‘scambio devozionale’. In occasione di Sant’Agnello, infatti, da San Mauro i pellegrini raggiungono Rodio. Il programma per il 30 agosto 2020 prevede al celebrazione della Santa Messa del mattino alle 07:00 – 08:30 – 10:00 – 11:30, mentre nel pomeriggio alle 20:00. Ecco il programma completo:

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte è nato ad Agropoli (Sa) nel 1982. Si laurea in Lettere con una tesi sul dialetto cilentano, una delle principali tematiche trattate nei suoi lavori. Giornalista pubblicista, coltiva la sua passione per la scrittura attraverso contribuiti soprattutto di carattere culturale. Si occupa di tradizioni, con particolare attenzione alla componente religiosa, tramite ricerche originali e personali. Racconta il Cilento attraverso fatti e memorie. È ideatore e gestore del blog cilentoitalia e dal 2019 di lineacilento.it. Appassionato di gastronomia realizza volentieri articoli di cucina. Per contatti: info@lineacilento.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + sei =

error: Content is protected !!