Cilento, la “fiera delle Palme”: una storia plurisecolare

Cilento, la “fiera delle Palme”: una storia plurisecolare
Convento di San Francesco

La fiera delle Palme di Lustra ha avuto fortuna soprattutto per la sua contestualizzazione sia temporale che spaziale. Si svolge, da sempre, la domenica che precede la Pasqua e, per tale motivo, è nota come “Fiera delle Palme”.

La “Fiera delle Palme”

È l’occasione in cui, un tempo, tanti fedeli, approfittavano per visitare pure l’antico convento conosciuto come “San Francesco alla foresta” e, in modo identitario, come “San Francesco del Cilento”. Da qui si evince la collocazione territoriale giacché si è sviluppata nei pressi di questo importante riferimento cristiano per tutto il territorio che orbita intorno al massiccio conico del Monte Stella. Si tratta del Cilento Storico che ha saputo imporsi come “luogo di scambio” sociale, culturale ed economico. Ne è prova nel fatto che si trova a poca distanza da Mercato Cilento (Perdifumo) che, nel nome, evoca proprio la sua funzione. Per secoli ha favorito i rapporti commerciali tra mercanti e avventori. Un sostanziale declino si ha soltanto nella prima metà del XIX secolo, conseguenza dell’istituzione del mercato nella vicina Sant’Antuono di Torchiara che, per i cilentani, diventerà il “mercatiello”.

Fiera delle Palme
Fiera delle palme

San Francesco alla foresta

Secondo la tradizione il convento francescano fu fondato da San Bernardino da Siena nella prima metà del XV secolo. Situato tra le frazioni di San Martino (Laureana) e Rocca (Lustra), popolarmente viene identificato anche con l’accostamento a questo piccolo centro (nella seconda metà del XIX secolo, il convento passa dal territorio comunale di Laureana a quello di Lustra, tuttavia, rimane popolarmente indicato ancora come appartenente a Laureana), un tempo cuore pulsante del Cilento Antico (il convento di Rocca). Diverse sono le tracce architettoniche dei francescani nel territorio (come ad Agropoli e Gioi), spesso tratteggiate da laboriose leggende. Ciò nonostante ad acquisire maggiore notorietà nel tempo è stato senz’altro il convento di Lustra. Non a caso è ricordato proprio come ‘San Francesco del Cilento’. Nel corso dei secoli ha subito diversi ampliamenti: è variata anche la sua importanza, pur rimanendo il riferimento conventuale maggiormente significativo nel perimetro del Cilento Antico.

Le celebrazioni al Convento

Come da tradizione, in mattinata, alle 08:30 – 10:00 – 11:30 si susseguirà la celebrazione della Santa Messa. Di seguito il programma completo della Settimana Santa:

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte è nato ad Agropoli (Sa). Coltiva la sua passione per la scrittura attraverso contribuiti soprattutto di carattere culturale. Si occupa di tradizioni, con particolare attenzione alla componente religiosa, tramite ricerche originali e personali. Racconta il Cilento attraverso fatti e memorie. È stato ideatore e gestore del blog cilentoitalia e dal 2019 di lineacilento.it. Appassionato di gastronomia realizza volentieri anche articoli di cucina. Per contatti: info@lineacilento.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!